Primi piatti/ Risotti

Natale con A tutto pepe… Orzotto con funghi porcini e squacquerone di Romagna DOP

Il Natale è per sempre, non soltanto per un giorno, l’amare, il condividere, il dare, non sono da mettere da parte come i campanellini, le luci e i fili d’argento in qualche scatola su uno scaffale. Il bene che fai per gli altri è bene che fai a te stesso.
Norman Brooks

Buon sabato a tutti voi, eccoci nuovamente con la rubrica “Natale con A tutto pepe”, è risaputo che amo i cereali, pertanto quest’oggi vi lascio la ricetta di questo orzotto con i funghi porcini e squacquerone di Romagna DOP, credetemi è divino e soprattutto facile da preparare.

Ingredienti per due persone:

– 200 gr. di orzo perlato;

– 1 scalogno;
– burro q.b.;
–  20 gr di funghi porcini secchi);
– 1 bicchiere di vino bianco secco;
– 100 gr. di squacquerone di Romagna DOP;
– brodo vegetale;
– sale q.b.;
– pepe q.b.

Ammollare in acqua tiepida per 5 minuti, i funghi secchi, cambiandola finché non risulta pulita e poi strizzarli.
Tritare fine lo scalogno e farlo imbiondire in una casseruola con un pochino di olio extravergine di oliva e burro. Unire i funghi e lasciarli insaporire per alcuni minuti. Aggiungere l’orzo nella pentola, farlo tostare molto bene, poi sfumare con il vino bianco e farlo evaporare. 
Aggiungere il brodo bollente finché sara’ stato completamente assorbito. Quando l’orzo sara’ cotto (circa 15 minuti) spegnere il fuoco e mantecare con lo squacquerone; regolare di sale.

Il sommelier consiglia: Dolcetto di Dogliani DOC

L’ideale, nelle ricette che contengono come ingrediente base il fungo, è un vino rosso non troppo corposo.
Il Dolcetto, un vino che amo particolarmente, ha una bassa acidità, un colore rosso rubino con profumi fruttati, sapore asciutto e un retrogusto amarognolo mandorlato. 
“A Dogliani – hanno scritto – il frutto non è quello diretto che altrove ti riserva il vitigno imbavagliato da una vinosità monocorde, ma è invece capace di espressioni aromatiche inconsuete, i tannini, nei casi migliori, hanno doti di allungo inimmaginabili, nella struttura sono vini che conducono a Dogliani più che al dolcetto, sono vini completi, ricchi ma naturali che sentono le differenze di terroir. Infine a Dogliani le capacità evolutive del dolcetto e le sue declinazioni sono diverse, dopo qualche anno, quando il frutto ha perso di importanza affiora una nota minerale e di sottobosco diversa da quella delle altre denominazioni”.

You Might Also Like

35 Comments

  • Reply
    Mary
    13 dicembre 2014 at 8:12

    Che belle le parole di Norman Brooks, e quanto le condivido…Non so se ti capita, ma quando faccio qualche piccolo gesto per qualcuno, anche solo un po' di compagnia a mia suocera che è anziana e sola, io mi sento meglio, sento d'aver dato un senso alla mia vita…Michela, adoro questo orzotto! Mi piace tantissimo come lo hai presentato e gli abbinamenti sono perfetti!!! Quanto è carina la forchetta natalizia!!! Bravissima e dolcissima come sempre…ti abbraccio piccola, Mary

    • Reply
      atuttopepe
      14 dicembre 2014 at 18:04

      Hai ragione Mary, anche un piccolo gesto è un atto d'amore, sei cosi dolce, ti abbraccio forte forte!

  • Reply
    Mimma Morana
    13 dicembre 2014 at 9:00

    delizioso l'accostamento e stupenda la presentazione!!! Bravissima!!!

    • Reply
      atuttopepe
      14 dicembre 2014 at 18:05

      Grazie Mimma, gentilissima come sempre!
      Baci

  • Reply
    consuelo tognetti
    13 dicembre 2014 at 9:13

    Che stupenda presentazione e l'abbinamento non è da meno..immagino il profumo e mi viene l'acquolina 🙂
    Complimenti cara e felice we <3

    • Reply
      atuttopepe
      14 dicembre 2014 at 18:05

      Grazie mille dolce Consu, un abbraccio grande grande a te!

  • Reply
    Claudia
    13 dicembre 2014 at 9:22

    Mi piace molto l'orzo… ma i cereali in genere.. Solitamente ci preparo le zuppe.. ma la tua idea è proprio buona.. poi con quel formaggio dal nome buffo!! immagino che cremosità.. smackkkkk e buon w.e. 🙂

    • Reply
      atuttopepe
      14 dicembre 2014 at 18:06

      …per cambiare un po', se non sperimentiamo noi…. un abbraccio cara!

  • Reply
    ricettevegolose
    13 dicembre 2014 at 10:41

    Non posso non apprezzare questo bellissimo piatto, un confort food che celebra i funghi, che adoro, e lo squacquerone, prodotto della mia terra…è una meraviglia anche la forchetta! 🙂 Complimenti!

    • Reply
      atuttopepe
      14 dicembre 2014 at 18:06

      Ti ringrazio per le belle parole che mi hai dedicato, un abbraccio, a presto!

  • Reply
    Lilli nel Paese delle stoviglie
    13 dicembre 2014 at 11:26

    che bella la frase iniziale, condivido molto, hai fatto delle foto da rivista, splendide, addenterei quel tortino dallo schermo del mio pc, bella proposta, un bacione grande bellezza!

    • Reply
      atuttopepe
      14 dicembre 2014 at 18:07

      Tu sei sempre molto gentile, ti ringrazio cara, un abbraccio!

  • Reply
    Tiziana Bontempi
    13 dicembre 2014 at 12:54

    Incantata.
    Adoro anche questo orzotto.
    Complimenti e bravissima, come sempre.
    A Natale….
    Tiziana

    • Reply
      atuttopepe
      14 dicembre 2014 at 18:07

      A Natale devi provarlo, un bacio cara.

  • Reply
    andreea manoliu
    13 dicembre 2014 at 13:29

    Una bella presentazione e sicuramente ha un buon gusto. Mi piace molto ! Buon fine settimana !

    • Reply
      atuttopepe
      14 dicembre 2014 at 18:08

      Ti ringrazio e ti auguro una buona serata!

  • Reply
    SABRINA RABBIA
    13 dicembre 2014 at 15:18

    una presentazione impeccabile, che bel modo di cucinare l'orzo, complimenti!!!!Baci Sabry

    • Reply
      atuttopepe
      14 dicembre 2014 at 18:08

      Sabry, carina come sempre, grazie!
      Un bacione e buona serata!

  • Reply
    giochidizucchero
    13 dicembre 2014 at 16:24

    Che bontà!! Sembra così cremoso!!! Bravissima cara, e buon week end! Smack

  • Reply
    m4ry
    14 dicembre 2014 at 17:49

    Una proposta gustosissima 🙂 Come sempre ! Ti abbraccio :*

    • Reply
      atuttopepe
      14 dicembre 2014 at 18:09

      Grazie mille dolce Mary!
      Un abbraccio

  • Reply
    Barbara G
    14 dicembre 2014 at 19:27

    Ciao Michela!!! Mi fa venire un'acquolina questa ricetta.. da provare assolutamente!!! 🙂
    Un bacio grande e buona settimana!!
    Barbara

    • Reply
      atuttopepe
      16 dicembre 2014 at 7:57

      Grazie mille carissima, buona settimana a te!
      Un abbraccio

  • Reply
    Danja | Un pinguino in cucina
    15 dicembre 2014 at 8:43

    Una ricetta da leccarsi i baffi! E poi che belle queste torrette, complimenti davvero!
    Un bacio grande e buon inizio settimana 🙂

    • Reply
      atuttopepe
      16 dicembre 2014 at 7:58

      Sei un tesoro Danja, un abbraccio grande grande!

  • Reply
    Lory B.
    15 dicembre 2014 at 15:55

    Ciao carissima Michela!!! Incantata dalla tua proposta, sembra quasi di sentirne il profumo, che dire… bravissimaaaa, prendo spunto e ti lascio un abbraccio strettissimo!!!!
    A presto!!

    • Reply
      atuttopepe
      16 dicembre 2014 at 7:58

      Grazie mille Lory e ancora bentornata!
      Un abbraccio

  • Reply
    Polvere di Riso
    15 dicembre 2014 at 23:23

    tu Michela sei magica <3. bravissima!!!!

    • Reply
      atuttopepe
      16 dicembre 2014 at 7:58

      Tu lo sei… un abbraccio tata!

  • Reply
    Erica Di Paolo
    16 dicembre 2014 at 8:01

    Adoro i sapori di questo piatto. Adoro la scelta dell'orzo e trovo che sia un piatto veramente meraviglioso.
    Come te ^_^

  • Reply
    Mimma e Marta
    16 dicembre 2014 at 8:33

    Michela, invitaci da te per il pranzo di Natale!!!

  • Reply
    conunpocodizucchero Elena
    17 dicembre 2014 at 14:08

    valgono gli autoinviti??? 😀

  • Reply
    Unafettadiparadiso
    17 dicembre 2014 at 18:05

    come dire di no ad un orzotto così?

  • Leave a Reply

    CONSIGLIA Crostatine alle pesche con crema di ricotta e quinoa